Gramuglio Dans Un Verre's PhotoBlog

ci sono giorni in cui ti rimpiango, sai. penso alle cose che non tornano e al paradosso della malinconia, così bella che non ci si crede quasi mai.

non ho potuto fare a meno di gridare. come dopo quell'ultimo esame che non finisce mai, come quando la palla entrava ma poi il solito cielo color cielo. quattro…

è stato come aprire un libro aperto e tatuarci sopra rulli alta tensione fotosintesi riflessi di terra e nebulose non ho mai camminato su pagine così…

vorrei vedere te, sott'acqua, coi capelli all'impazzata e neanche il tempo di fare una piega e tirare dritto.

lo so che avevi chiesto per favore di ritirare quel paio di cuori ma non c'è neanche una nuvola a forma di cose buffe, né un'altra corsia su cui correrti…

c'è stato un tempo in cui adoravo la tua voce mi fissava come fossi il tu generico che poi la ruggine l'acqua il vento la salsedine e niente

(esterno salmastro: cigola più lo stomaco delle persiane lato mare) e lei è rimasta immobile a contare la sua derivata imparziale
Loading...
Up
Copyright @Photoblog.com